Ricerche in corso

Contributo alla conoscenza della flora dell’Irpinia Orientale (Campania e Basilicata)  

L’Erbario della Tuscia ha preso parte alla ormai consueta attività del Gruppo per la Floristica, Sistematica ed Evoluzione della Società Botanica Italiana che si è svolta nel giugno 2015 con l’escursione di studio in Irpinia orientale (Campania e Basilicata) e prosegue nel marzo 2016 presso la Facoltà di Agraria di Portici con il Workshop di identificazione dei gruppi sistematici critici rilevati nel corso del 2015. Organizzata dagli Erbari di PORUN (Portici) e HLUC (Potenza), vi partecipano gli erbari di CLU (Cosenza), GE (Genova), HFLA (Roma Valle Giulia), IS (Isernia), PAD (Padova), SIENA, TO (Torino), URT (Roma 3) e UTV (Viterbo) e diversi floristi a titolo privato. Sono stati raccolti oltre 4000 campioni riferiti anche a specie rare o non note per l’Irpinia, Campania e Basilicata. I risultati dello studio saranno pubblicati su Italian Botanist, la nuova rivista della Società Botanica Italiana, come contributo alla conoscenza floristica dell’Irpinia orientale.

 

 

LOCANDINA

 

Studio per la ricerca delle migliori tecniche di gestione delle aree pascolive del Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise 

L'Erbario partecipa con le proprie attrezzature, collezioni e personale allo studio per la ricerca delle migliori tecniche di gestione delle aree pascolive del Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise in base alla convenzione stipulata tra l'Ente Parco e il Dipartimento DAFNE (Responsabili scientifici: Prof. Bruno Ronchi e Prof. Gianluca Piovesan).

L'indagine vegetazionale ha l’obiettivo di identificare le tipologie di pascolo, caratterizzandole sotto il profilo naturalistico e agronomico. 

Ricercatori, borsisti e tesisti del DAFNE stanno  effettuando rilievi floristici e fitosociologici; le piante raccolte sono conservate nei locali dell'Erbario. Le fitocenosi saranno caratterizzate per mezzo di indici ecologici, indici foraggeri, fenologia e produttività. Le informazioni saranno riassunte in carte tematiche e schede tecniche. Una selezione dei migliori exsiccata saranno successivamente archiviati in UTV.

 

Studio comparato di viole annuali della Sezione Melanium 

 

 

Studio biosistematico del genere Ophioglossum

Presso l'Erbario si sta conducendo uno studio biosistematico delle specie europee del genere Ophioglossum finalizzato a chiarirne le criticità tassonomiche. Tale studio integra studi palinologici, in particolare sulla micromorfologia dell'ornamentazione dell'esina, con studi morfometrici tradizionali e di morfometria geometrica (landmark-based e outline analysis), tecnica di analisi multivariata delle forme applicata ad immagini digitali della fronda sterile.

Il finanziamento dei progetti "Taxonomic characterization of the European species of the genus Ophioglossum" (2011) e "Biosystematic study of the genus Ophioglossum" (2013) nell'ambito del programma SYNTHESYS ha consentito la raccolta di dati morfometrici e distributivi, di immagini della fronda sterile e la raccolta e osservazione al SEM di spore negli erbari di Kew (K), Londra (BM), Edimburgo (E), Copenhagen (C), Lund (LN), Stoccolma (S),  Berlino (B), Leiden (L) e Parigi (P).

 

Tutti i diritti riservati