Accesso ed uso dell'Erbario

Per frequentare i locali dell'Erbario della Tuscia occorre fare richiesta al Responsabile scientifico della struttura, Prof.ssa A. Scoppola (tel. 0761 357244).

L'Erbario dispone di spazi per lo studio del materiale e una piccola biblioteca.

È inoltre possibile trattare preventivamente il proprio materiale contro eventuali infestazioni mediante congelazione presso la nostra struttura, rivolgendosi al Tecnico addetto alla conservazione, Dr Sara Magrini (tel. 0761 357244).

Per consultare le collezioni di exsiccata dell’Erbario ed accedere al database disponibile presso i locali, è necessario attenersi alle seguenti norme generali:

  • rivolgersi al Responsabile scientifico della struttura, Prof.ssa A. Scoppola, o al Tecnico addetto alla conservazione, Dr Sara Magrini, per autorizzazioni e prenotazioni (tel. 0761 357244);
  • lasciare borse e altro materiale non necessario fuori dal locale principale, negli appositi armadi;
  • non introdurre materiale fresco o esemplari secchi non trattati contro i parassiti;
  • firmare il registro delle presenze;
  • non depositare il proprio materiale senza debita autorizzazione.

È inoltre necessario attenersi alle seguenti norme generali: 

  • non staccare frammenti o prelevare semi, spore, ecc. dai campioni di UTV senza l’autorizzazione del Responsabile scientifico o del Conservatore;
  • non scrivere note sui fogli d’erbario e sulle etichette già esistenti; eventuali revisioni ed osservazioni dovranno essere riportate a penna su apposite etichette, disponibili in Erbario, che dovranno essere sempre datate e firmate e quindi lasciate al responsabile che provvederà ad inserirle sul foglio e all’aggiornamento del database;
  • i campioni di UTV non possono essere trasferiti fuori dall’Erbario senza debita autorizzazione. È consentito il prestito solo a specialisti e studiosi appartenenti ad Istituzioni di ricerca ufficialmente riconosciute.

Per richieste ufficiali di prestito di saggi e per richieste di semi o piccole porzioni vegetali compilare gli appositi moduli. Le richieste dovranno essere inoltrate per E-mail all'Erbario.

 

Tutti i diritti riservati